Ritirato dal Mercato Caffè Arabica, a Rischio per la Presenza di Ocratossina A

Una nuova segnalazione di rischio alimentare coinvolge uno dei prodotti più comuni nelle nostre cucine: il caffè.

Attraverso il proprio portale online, la catena di discount Todis ha comunicato il richiamo di un lotto di caffè macinato Arabica con il marchio “Arte delle specialità”. La necessità di ritirare questo prodotto dal mercato e l’avviso di allerta alimentare ai consumatori sono scaturiti da controlli di qualità che hanno rilevato livelli di ocratossina A superiori ai limiti consentiti.

Particolare attenzione è rivolta al caffè Arabica confezionato in lattine da 250 grammi, identificato con il codice di lotto LG 24T e con data di scadenza entro il 10/2025. L’azienda responsabile della sua produzione è la Torrefazione Lucchese del Caffè Srl, con sede in via delle Piagge 1535 a Lucca.

Chiunque abbia acquistato questo caffè è invitato a verificare immediatamente il numero di lotto e, nel caso corrisponda, a restituire il prodotto al punto vendita per ottenere una sostituzione o un rimborso, come precauzione.

L’ocratossina A è una micotossina prodotta da muffe dei generi Aspergillus e Penicillium, che può contaminare vari alimenti, tra cui cereali, caffè, uva passa, vino e altri prodotti alimentari.

Questa sostanza è classificata come possibile cancerogeno per gli esseri umani dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC). Ricerche indicano che l’esposizione prolungata a questa micotossina potrebbe essere correlata a un aumento del rischio di cancro, in particolare al rene. Gli effetti genotossici e dannosi per il sistema immunitario sono oggetto di studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *