Buccia di mandarino: scopriamo i benefici e tanti modi per usarla

L’inverno è la stagionedei mandarini. La buccia, che solitamente viene buttata via da tutti, contiene vitamine, minerali, oli essenziali e altre sostanze utili. Inoltre, la concentrazione di molte sostanze è maggiore che nella polpa. Le bucce di mandarino sono utilizzate in medicina, cosmetologia e cucina.

Il raffreddore si è trasformato in bronchite? La buccia di mandarino potrà aiutarvi in modo semplicissimo: aggiungete due cucchiai di scorze in un bicchiere di acqua bollente, lasciate riposare per un’ora, filtrate e bevete. Per favorire la guarigione potrete assumere l’infuso tre volte al giorno.

Anche in caso di tosse in cui non sono coinvolti i bronchi la buccia del mandarino fa miracoli. Dovrete far seccare le bucce dopo averle rotte in piccoli pezzi, aggiungere due cucchiai in un bicchiere d’acqua lasciando riposare al fresco per una settimana. Dopo questo periodo sarà necessario filtrare le bucce, tenere da parte il liquido e per curare la tosse dovrete assumere 20 gocce in acqua prima di ogni pasto. 

Bucce di mandarino per una pelle perfetta

La buccia del mandarino è utilizzata sopratutto per le sue proprietà astringenti, e quindi perché non approfittarne per il benessere del viso? Con questa risorsa preziosa potrete creare una maschera per il viso per combattere la pelle grassa. Frullate la buccia e unitela a mezzo albume d’uovo fino a quando il composto non sarà cremoso. Applicatela sul viso e lasciate agire per 10 minuti prima di risciacquare.

Inoltre, se unite il potere della buccia a quello dello yogurt potrete anche combattere macchie e acne. Quando vitamina C e acido lattico dello yogurt si uniscono, le imperfezioni diminuiscono e otterrete una pelle più morbida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *