Walter Nudo, ospite a Ciao Maschio, rivela un retroscena toccante: “Soffrivo bullismo, ho pensato di mettere fine alla mia vita”

Il recente intervento di Walter Nudo a Ciao Maschio ha aperto uno squarcio nel suo passato, portando alla luce un episodio doloroso e inedito. Durante il talk show condotto da Nunzia De Girolamo, l’attore ha affrontato varie sfaccettature della sua vita e dei suoi trascorsi. Rispetto al presente, il suo passato da ragazzino era molto diverso e segnato da episodi di bullismo.

Durante la conversazione con la conduttrice, Nudo ha condiviso un particolare retroscena. L’ex pugile ha ammesso di essere stato vittima di bullismo durante la sua infanzia a causa del suo balbettio e della sua forma fisica: “Ero un po’ sovrappeso e venivo spesso preso in giro. Sono dislessico e ho avuto difficoltà a scuola, ho scoperto solo dieci anni fa di esserlo, quando ho realizzato che anche i miei figli lo sono”.

In quel periodo, Nudo riteneva di essere meno intelligente dei suoi compagni di classe, soprattutto perché otteneva sempre voti bassi in italiano. Addirittura, ha rivelato che anche alcuni insegnanti lo bullizzavano insieme agli altri studenti.

Arrivato in Italia dal Canada all’età di otto anni, Nudo aveva difficoltà con l’italiano e balbettava, il che lo rendeva ancora più vulnerabile: “Spesso non riuscivo a esprimermi come avrei voluto e questo mi provocava angoscia e vergogna”.

Poi ha fatto una confessione sconvolgente: “A 14 anni ho pensato che sarebbe stato meglio per tutti se non fossi più esistito. Mi chiedevo ‘perché sono qui? Tutti mi bullizzano, nessuno mi rispetta’. Ero un adolescente. Sì, ho pensato di farla finita. La cosa importante non è averlo pensato, ma non averlo fatto”. Questa rivelazione ha svelato una parte vulnerabile e oscura del suo passato.

Nudo ha spiegato che il segreto per superare quei momenti è stato ignorare “quella voce interiore”. Ha anche confessato di non aver mai parlato di questi pensieri con i suoi genitori, ma di aver trovato conforto nella fede: “Parlavo con Dio, lo consideravo un amico con cui potevo confidarmi, sentivo che mi stava ascoltando e che mi accettava così come ero”.

Il racconto di Nudo a Salve Uomo ha rivelato un lato di lui che pochi conoscevano, mostrando la sua resilienza e la sua forza nel superare momenti difficili del passato.

Lascia un commento