Le Calorie Bruciate Durante il Sonno: La Formula per il Calcolo

Sembra che per eliminare calorie siano necessarie lunghe sessioni di allenamento in palestra o all’aria aperta, ma la realtà è diversa: anche un’attività apparentemente semplice come dormire comporta un consumo calorico. Questa è una notizia positiva anche per coloro che conducono uno stile di vita più sedentario. Tuttavia, per calcolare con precisione le calorie bruciate durante il sonno, è essenziale considerare vari fattori.

Il corpo umano consuma calorie in diverse attività quotidiane, come respirare, mantenere una temperatura costante, digerire e persino durante il sonno. Questo consumo calorico, legato alle funzioni vitali, è noto come metabolismo basale ed è la principale fonte attraverso cui il corpo umano brucia calorie.

Una formula, influenzata da variabili come sesso, età, altezza, peso corporeo e stile di vita, consente di calcolare le calorie consumate durante la notte. Il punto di partenza è il calcolo del metabolismo basale. Se si ipotizza che una persona vada a dormire a digiuno, i processi digestivi consumano calorie, ma questo consumo dipende da molteplici elementi impossibili da standardizzare.

La Sleep Foundation americana suggerisce l’utilizzo dell’equazione di Harris-Benedict, sviluppata nel 1919 da J.A Harris e F.G. Benedict. Questa equazione calcola il metabolismo basale e il fabbisogno calorico giornaliero per mantenere il peso attuale dell’individuo. La formula, basata su una corporatura media, può sottostimare il fabbisogno calorico in individui muscolosi e sovrastimarlo in quelli con eccesso di massa grassa.

Una stima più veloce ed immediata del metabolismo basale si ottiene moltiplicando il proprio peso corporeo, espresso in kg, per 21 nelle donne e per 23 negli uomini. Un uomo di 75 kg avrà quindi un metabolismo basale, teorico ed approssimativo, pari a (75×23)= 1725 Kcal.

Ottenuto il metabolismo basale, che rappresenta le calorie necessarie al corpo per restare in vita durante le 24 ore, escludendo qualsiasi attività, è possibile calcolare le calorie bruciate durante il sonno. Ad esempio, un uomo di 50 anni, alto 170 cm e con un peso di 70 kg, avrà un metabolismo basale di 1500 chilocalorie nelle 24 ore. Se questo individuo dorme per 7 ore a notte, consuma circa 437.5 chilocalorie ogni notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *